4 febbraio 2014

Raining

"It's raining again". E mi ritrovo in testa una consonante, "It's training again", poi una serie di saltelli ed è "It's running tonight"... Un'allegra corsa, anzi, una vera danza della pioggia, nella pioggia ricorrente. Una ricorsione meteorologica di umidità (che non capisco bene neppure io che significato possa avere)...

Però i Cherokee del nord America, al tramonto del sole, danzavano per la pioggia e per la purificazione della loro terra dagli spiriti del male, perché la pioggia, per la loro tribù, conteneva le anime dei valorosi guerrieri caduti in battaglia.

Così ho immaginato che in questi gerundi del raining, del running, del training... si potessero nascondere anche dei valorosi Indiana Jones...  A pensarci bene, ne ho proprio visti un paio che correvano come avessero il sole dentro, illuminati da chissà quale motore primo, o ibrida trasmissione d'energia; da fare invidia al mondo. Li ho inseguiti per un po'.

E poi ho sollevato l'acqua di una pozzanghera, come per entrare in un altro me stesso.


11 commenti:

Enrico Franconi ha detto...

Pioggia, pozzanghere, sudore, endorfine a far librare la mente in volo, in cerchi iperbolici. Impossibile trattenerla...

Fausto di Bio Correndo ha detto...

La versione del gerundio di mancava, come quella di immaginare dei novelli Indiana Jones.. Potrebbe essere la distrazione della mente per la corsa di oggi. Rigorosamente correndo (altro gerundio) sotto l'acqua

marianorun ha detto...

Esatto, Enrico, impossibile!
Buone fantastiche sciate, a te che sorvoli i manti nevosi e gareggi pure forte! Ciao!

marianorun ha detto...

I modi di declinare la corsa (anche quella più dilettante che ci sia) sono ancora tanti. Alla fine, poi, andranno bene anche i dialettanti, quelli che con due parole (ed uno sguardo antico) trarranno dalle radici dell'essere quelle essenze di grappa, mirto o limoncello. Prima di addormentarsi, e poi dormendo. Ehehe

franchino ha detto...

bel post Mariano! Non saranno due gocce che ci tolgono quel sole dentro che ci fa fare pace col mondo quando corriamo!

marianorun ha detto...

Grazie Franco. Quelle volte che ti ho incrociato l'ho notato il tuo sole: una fonte d'energia che ti avvicina agli atleti professionisti...

franchino ha detto...

Troppo gentile, grazie.

marianorun ha detto...

Vabbè, se vuoi... facciamo semi-professionisti :-)

franchino ha detto...

Amatori evoluti è ancora meglio :-D

Mario Pazzona ha detto...

Alcuni anni fa il sergente paracadutista ci diceva: "No raining, no training".
Tutte le volte che corro sotto la pioggia, inevitabilmente, penso a lui.

marianorun ha detto...

Veramente duro il mestiere di un soldato speciale della Folgore...
"E per rincalzo il cuore" è invece il motto del 183° Reggimento Paracadutisti “Nembo”, che almeno nel nome giustifica le "nuvole" ed il loro carico di pioggia battente bandiera arcobaleno, giocando con la pace, purtroppo soltanto a parole...