5 aprile 2016

Via Lattea

Marble Machine: un’orchestra magica alimentata a biglie

Mi occupo di automatismi e di sequenze di manovre eppure sono rimasto a bocca aperta davanti a quest'opera d'arte dei meccanismi. Sempre a bocca aperta ho chiuso gli occhi ed immaginato un piccolo universo musicale, pieno di pianeti, stelle, cosmi, microcosmi e buchi neri...

In svedese, la parola Via Lattea si scrive così: Vintergatan. Se al posto della V ci mettiamo una W, abbiamo il nome di una band svedese, i Wintergatan. Della band fa parte il musicista Martin Molin. Ed è lui che ha ideato e costruito il gioiello meccanico che suona così: Wintergatan Marble Machine...

Molin è un artista appassionato di strumenti esoterici come il theremin, lo xilofono e il vibrafono, ma anche di carillon, macchine antiche e orologi musicali. 

3000 parti interne completamente realizzate a mano, moltissime in legno, per un circuito ciclico meccanico, basato su un labirinto di piste, ingranaggi e pulegge, guide, cinghie, tubi e imbuti, dove 2000 biglie di acciaio seguono un percorso guidato verso un vibrafono per creare una melodia stupefacente... E programmabile! 

Il concetto è lo stesso dello xilofono, quindi si tratta di uno strumento a percussione, dove le biglie una volta guidate nella frequenza e nel percorso, vanno a cascata a impattare sugli strumenti adattati per l’occasione. A questo si aggiunge il metodo classico dei sequencer: velocità e frequenze di caduta delle biglie sono collegate ad un unico ingranaggio madre, una sorta di griglia di un sequencer divisa in 1/32 dove ogni nota equivale ad una biglia...

E come biglie facciamoci rotolare giù dal tubo fantastico, fino alla coclea. Fino alla trasduzione dell'impulso cinetico in impulso elettro-chimico. Di meraviglia?!


4 commenti:

Enrico Franconi ha detto...

Bestiale! Una macchina infernale.. Mi ricorda le orchestrion di Pat Methrny. Evidentemente i geni sono affascinati dagli automatismi.
https://www.youtube.com/watch?v=9VymAn8QJNQ

marianorun ha detto...

Vero Enrico! Le armonie ed i tempi inventati da Pat Metheny valgono molto più dei suoi 20 Grammy Award: sono medicamenti cerebrali gratis e per tutti...

Anna LA MARATONETA ha detto...

Combinazione di arte estetica e musicale: capolavoro!

marianorun ha detto...

Andiamo a caccia di capolavori!