11 aprile 2015

Salomon

Dicono ci sia un tempo per tutte le cose. Per ridere, piangere, vivere, morire. Salomonicamente aggiungo a quel tempo immaginario la contaminazione della realtà che deforma gli eventi e li rende instabili, inafferrabili, a volte insopportabili. Io rido, tu ridi. Ma poi io smetto e tu continui. Io piango, tu ridi, e già contaminiamo le cose. Si vive, si muore. In mezzo c'è tutto quello che si può fare, in mille modi differenti, in mille mondi umani diversi e colorati. C'è un tempo per tutte le cose, ma non è quasi mai quello che avevamo previsto per esse. E ci sono cose che attendono il loro tempo, che potrebbe essere il nostro...

Certo Salomone, figlio di David, re d'Israele, potrebbe illuminarmi. Suo padre sconfisse Golia. Entrambi azzeccarono il loro tempo con mire perfette. Saggezza o solo fortuna?

Salomone è celebre per i suoi giudizi. Famoso il caso delle due madri conviventi con i loro due neonati; una notte uno dei due bimbi morì e la madre lo sostituì con quello vivo preso dalla culla vicina. Entrambe le madri, però, arrivarono a pretendere la maternità sul bimbo vivo. Si ritrovarono dunque davanti al re Salomone per ottenere giudizio. Il re estrasse (salomonicamente) la spada e decretò che il piccolo sarebbe stato tagliato a metà, una per ciascuna madre. Quella vera implorò subito che piuttosto il figlio fosse dato vivo e intero all'altra... Al che Salomone capì chi fosse la vera mamma.

E così via, nella contesa per una cassa di arance fra un pasticcere e un barista, salomonicamente le scorze andranno al primo, che ne ha bisogno per grattugiarle nei dolci, la polpa al secondo che vuole vendere aranciate...

...

Tornando sulla Terra, mi ritrovo con un paio di Salomon(iche) scarpette rosse in mano. E ricordo che è venuto il tempo di correre.  E' la corsa di domani che pretende il suo ordine stabilito. Una collina, due colline, tante colline. Un lago, due laghi, tanti laghi... No, non salgo sul monte. Anche se sempre salomonicamente.... 

Un saluto. Un salto? Un volo permanente... 

Salomon Speed Cross 3. Giudizio eccellente 

2 commenti:

Alain Guidetti ha detto...

Ringraziandoti per questa biblica lezione di sport che ho letto piu' volte e con grande ammirazione... non posso che augurarti un salomomico pluralismo delle tue gambe, si alternino con imparziale energia fino a scavalcare con superbia tutte le colline e costeggiare tutti i laghetti, fino alla meta. Attendiamo i risultati, ovviamente. In bocca al lupo!

marianorun ha detto...

Grazie Alain! Sono sopravvissuto, giudicando l'alternanza di salita e discesa (nel salutare mondo delle colline) una scelta di grande saggezza... ;-)