24 aprile 2014

Libertà

La libertà è partecipazione, Giorgio Gaber.
    La libertà comincia dall'ironia, Victor Hugo.
La libertà è sempre la libertà di dissentire, Rosa Luxemburg.
    Chi vive nella libertà ha un buon motivo per vivere, combattere e morire, Winston Churchill
Mi sento libero d'essere mediocre e libero in quanto mediocre. Mi sento addosso tutta la libertà che si festeggia e festeggio la mia libertà... 

Ma domani prenderò la storia dalle mani tutt'altro che mediocri di mio nonno. Gli poserò il fucile. Lo farò riposare. Libererò i suoi occhi ancora sbarrati di paura quando mi fissava credendo di vedere l'amico partigiano, prima di morire. E' ora di cacciare per sempre quei fantasmi, e dimenticare. 

Festeggerò la mia libertà corricchiando mediocremente. Oppure osservando le nuvole passare allegramente...



1 commento:

Fausto di Bio Correndo ha detto...

In tutte le sue declinazioni e in tutti suoi significati, w la libertà e il 25 aprile come simbolo di unione senza colore